Operazioni, sicurezza e scelta di un conto corrente

Evidenzieremo nel seguito a cosa serve un conto corrente e cosa è possibile farci. Inoltre si parlerà della sicurezza del conto corrente in termini del capitale depositato oltre che consigli per la scelta di quello migliore per il proprio profilo.

Operatività di un conto corrente

Il conto corrente costituisce lo strumento fondamentale per gestire le proprie finanze, nello specifico la banca attraverso tale rapporto consente al cliente di avere la disponibilità di un insieme di servizi di pagamento, di incasso, di versamento e prelievo del proprio denaro. In effetti con il conto corrente la banca gestisce le entrate e le uscite secondo le indicazioni del cliente, che possono pervenire direttamente dallo sportello, da casa tramite il canale online, oppure utilizzando gli strumenti di pagamento messi a disposizione.

Le operazioni più frequenti associate ad un conto corrente sono la canalizzazione dello stipendio oppure della pensione, il versamento e l'emissione di assegni e bonifici, il pagamento automatico delle utenze, gli acquisti, anche online, tramite carta di credito, i prelievi di denaro tramite bancomat. Sulla somma depositata la banca può riconoscere un tasso di interesse attivo, vige poi un tasso di interesse passivo applicato dalla banca al cliente qualora si ecceda la disponibilità del conto, ossia a valere sul saldo negativo. Il conto corrente può essere intestato a una singolo soggetto oppure a più soggetti, cioè essere cointestato. In quest'ultima eventualità è prevalente il rapporto a firme disgiunte mediante la quale ciascun intestatario può operare liberamente del conto corrente in assenza degli altri cointestari.

Conti correnti online

Negli ultimi anni si sono diffusi i conti correnti online, il cui punto di forza è indubbiamente la convenienza, essendo spesso conti correnti a zero spese fisse oppure azzerabili con l'uso. Altra punto a favore è l'autonomia, essendo possibile operarvi da soli in qualsiasi momento. Tali prodotti si contraddistinguono oltre ai costi azzerati oppure azzerabili, anche dalla operatività e sicurezza obiettivamente non inferiore a quella dei conti tradizionali. Del resto l'uso dello sportello è quasi sempre un servizio offerto anche dei conti correnti online mediante le filiali del gruppo di appertenenza. E se non ci fossero filiali in zona? Eseguirai comunque le principali operazioni, in particolare puoi versare contanti presso qualsiasi banca mediante un bollettino freccia.

Conti correnti sicuri

Il conto corrente è uno strumento finanziario sicuro in quanto tutelato dal FITD fino a euro 100 mila per intestatario. Nel 2016 il sistema di salvataggio bancario passa dalla logica bail-out (intervento pubblico) a quella bail-in (intervento dei creditori). Sono esclusi dall'intevento i correntisti con giacenze entro la soglia FITD prima detta, gli altri, quindi quelli con giacenze superiori, eliminano il rischio spalmando le eccedenze su altre banche.

Come stabilire se una banca è più o meno solida ? Un indicatore sintetico di solidità è il CET1 (common equity ter 1) che esprime il rapporto percentuale tra il capitale disponibile e il valore delle attività ponderate per rischio, più alto è il parametro più solida è la banca. La BCE ne fissa il valore minimo all'8% con riserva di rialzo per taluni istituti in particolari condizioni.

Quale conto scegliere

Ogni conto corrente, indipendentemente dal tipo, ha convenienza, caratteristiche e servizi offerti differenti, quindi ha costi fissi e variabili che cambiano di conseguenza.

In effetti tutti i costi che competono un determinato conto corrente sono indicati nel foglio informativo presente nelle filiali oltre che nella sezione trasparenza del relativo sito web. In tale documento è presente anche l'ISC che è un indice di convenienza del conto a cui si riferisce, in particolare rappresenta il conto medio annuo riferito a determinati profili standard di cliente (es. giovani, famiglie, pensionati con diversi livelli di operatività). Ovviamente tenuto conto che ogni correntista è diverso da un altro l'ISC può rappresentare una prima idea del costo del conto ma non può essere esaustivo in tal senso.

Per questi aspetti la scelta del miglior conto corrente deve basarsi sulle proprie esigenze di operatività e abitudine di utilizzo del rapporto. A tal riguardo il confronto delle offerte, incrociando le condizioni economiche del conto con le proprie esigenze, è oggettivamente un valido metodo per individuare, velocemente, il conto corrente più adatto e più conveniente per il proprio profilo.

Talvolta sono attive promozioni per le aperture dei conti correnti davvero interessanti. A titolo di esempio si possono prevedere regali tecnologici oppure buoni da utilizzare in determinati negozi online. Il vantaggio per l'utente è evidente anche considerato che spesso il conto è privo di spese e può essere chiuso senza oneri, conservando il regalo, qualora deluda le proprie aspettative. Il vantaggio per la banca è identificabile nella speranza di acquisire nuovi correntisti soddisfatti ed attivi sulla base del buon valore presunto del conto promozionato.

I nostri comparatori

Confronto conti correnti

anni
sino
€/anno
al mese
Prelievi bancomat nazionali:
al mese
al mese

Valuta il tuo conto


promo Conto Easy