Anatocismo bancario

Per anatocismo bancario si intende l'applicazione dell'interesse composto su una somma a debito, come un passivo contratto con la propria banca. In pratica consiste nell'applicare interessi ulteriori agli interessi debitori già maturati, quest'ultimi pertanto si sommano alla passività originaria. Ad esempio si supponga di contrarre un passivo di 10mila euro al tasso annuo del 2% con periodicità semestrale. Al termine del primo semestre l'interesse debitore sarà di 100€, ora si ha anatocismo qualora il tasso debitore nel secondo semestre sarà applicato non sulla passività iniziale (10000 euro), ma su quella iniziale sommato l'interesse applicato nel semestre precedente (10100 euro).

Per inciso tutte le operazioni bancarie devono essere prive dell'applicazione degli interessi composti, nello specifico gli interessi passivi non possono dare luogo ad altri interessi. Inoltre gli interessi passivi devono essere calcolati al 31 dicembre di ogni anno, che equivale a una periodicità annuale. Gli interessi attivi devono avere eguale periodicità oppure minore, ad esempio trimestrale oppure semestrale, ciò a vantaggio del cliente.

Nel caso di applicazione, negli anni passati, della pratica di anatocismo la giurisprudenza prevelente prevede il rimborso degli interessi maturati con tale pratica maggiorati degli interessi legali.

Calcolo anatocismo bancario

Per determinare eventuali interessi passivi determinati in regime di anatocismo puoi utilizzare il calcolatore sottostante. La durata minima dell'applicazione degli interessi passivi che puoi indicare è pari a 12 mesi.

euro
mesi
% annuo

I nostri comparatori

Conto Yellow